ELEMENTO TERRA - Lara Mambrin
1564
single,single-post,postid-1564,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 
TERRA

ELEMENTO TERRA

“L’ estate sta finendo, un anno se ne vaaa….” così recitava il testo di una famosa canzone degli anni ottanta. Ed è proprio così, ancora poche settimane e l’estate lascerà definitivamente il posto all’autunno: le giornate hanno iniziato ad accorciarsi e le alte temperature che hanno caratterizzato i mesi di Luglio e  Agosto si sono finalmente abbassate. Presto sarà il momento di riprendere tutti i ritmi della vita quotidiana e di ritornare alla nostra routine. Questo periodo di tarda estate è anche il momento in cui, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, l’elemento Terra sprigiona il suo massimo potenziale. Negli articoli precedenti abbiamo parlato della Teoria dei Cinque Elementi, fulcro della Medicina Tradizionale Cinese: Terra, Fuoco, Acqua, Legno e Metallo. Ad ognuno di questi elementi corrispondono caratteristiche precise come fasi della vita, colori, sapori, stagioni ed emozioni.

Caratteristiche principali dell’ Energia Terra
Vediamo insieme le caratteristiche associate all’Energia Terra. Questo risulta essere l’elemento della solidità, della fertilità e della stabilità, molto spesso infatti viene associato alla figura della “Madre”, perché proprio come una madre l’ energia Terra dà sostegno, conforto e nutrimento agli altri elementi. Ed è proprio il concetto di “nutrimento” il perno attorno a cui ruota l’elemento Terra: la capacità di ricevere, elaborare ed emettere nuovamente nutrimento non solo fisico ma anche emotivo. Perché l’elemento Terra sia energeticamente equilibrato ci deve essere un giusto bilanciamento tra dare e ricevere.
Alcune scuole di pensiero associano all’energia Terra la stagione “tarda estate” anche se tradizioni più antiche correlavano a questo elemento gli ultimi dieci giorni di ogni stagione in quanto momento di transizione e di preparazione al cambiamento.
L’emozione associata all’ energia Terra è il pensiero riflessivo, ovvero la capacità della mente di etichettare, classificare, confrontare, in altre parole analizzare la realtà che ci circonda. Quando c’è uno squilibrio dell’elemento Terra, le preoccupazioni e le rimuginazioni si trasformano in pensieri  ossessivi e non portano a nessun risultato.
Il colore che denota uno squilibrio dell’ Energia Terra è il giallo, in particolare sfumature giallognole intorno alla bocca e agli occhi. Il gusto associato, invece, è il dolce: una disarmonia della Terra ci fa provare un intenso desiderio per alimenti dolci.

I meridiani di Milza e Stomaco
I meridiani energetici che corrispondono all’ elemento Terra sono Miza e Stomaco. La Milza è la fonte di tutto il Ki ( energia) derivato dal cibo, infatti elabora il cibo e i fluidi e distribuisce a tutto il corpo il risultato di tale processo, garantendo l’ energia fisica. Il primo sintomo di una debolezza di Milza è la mancanza di appetito, ma anche stanchezza dopo aver mangiato, dolori intestinali e irregolarità intestinali.
Oltre al cibo la Milza elabora anche i fluidi, dunque una debolezza di questo meridiano potrebbe manifestarsi con sintomi quali sete, ritenzione idrica e problemi urinari. La Milza governa i muscoli, solo la parte carnosa non i tendini che  invece sono sotto il dominio del Fegato. Un tessuto sodo, non troppo magro né troppo grasso, ben irrorato da una buona circolazione denota una Milza sana.
L’organo di senso associato alla Milza è la bocca, pertanto bocca secca o impastata, sete o incapacità di sentire i gusti sono sintomo di una Milza debole.

Lo Stomaco, nella Medicina Tradizionale Cinese, è considerato uno degli organi Yang più importanti. Il meridiano di Stomaco, assieme a quello di Vescia e di Vescicola Biliare mantiene la persona in posizione eretta sostenendo la parte frontale del corpo.
La funzione principale del meridiano di stomaco è quella di scomporre il cibo in modo che Milza possa trasformarlo in Ki del Cibo. Uno Stomaco che presenta uno squilibrio può portare allo sviluppo del Fuoco dello Stomaco che si manifesta con alitosi, gengive sanguinanti o doloranti, stipsi, appetito eccessivo e insonnia. Uno Stomaco debole può inoltre produrre anche stanchezza, soprattutto al mattino, momento associato alla Terra.
In collaborazione con la Milza, lo Stomaco presiede al processo digestivo attraverso il quale viene estratta la parte fluida di cibo e bevande. In presenza di un’alimentazione irregolare, oppure se si continua a rimuginare anche mangiando lo Stomaco ne risulta indebolito e possono comparire dolori gastrici.
Milza e stomaco, come abbiamo accennato prima, sono i responsabili del pensiero logico, pertanto se uno dei due non svolge correttamente le proprie funzioni la mente risulterà offuscata e confusa, si può presentare un’incapacità ad accettare nuove idee e la mente faticherà a riposare.

In definitiva, l’ elemento Terra è l’elemento centrale, è l’elemento che dà origine agli altri quattro elementi e che a sua volta li contiene tutti.